venerdì 20 aprile 2012

West Kennet Long Barrow

L'ingresso visto dalla camera sepolcrale
Il West Kennet Long Barrow è uno dei molti monumenti preistorici che fanno parte del complesso megalitico di Avebury, nel Wiltshire. Si tratta di una dei tumuli sepolcrali più imponenti e meglio conservati di tutto il Regno Unito, oltre ad essere uno dei siti più visitati.
Il tumulo si estende per 100 metri orientato da Est a Ovest, e la terra per la sua costruzione proviene dallo scavo di due trincee parallele al corpo centrale, parzialmente riempite di detriti nel cosro del tempo. La camera sepolcrale si trova a 10 metri all'interno del tumulo, ed è composta da cinque alloggiamenti separati, due su entranbi i lati di uno stretto passaggio e uno centrale alla fine del cunicolo. Come molte altre sepolture di questo tipo, l'ingresso è corredato da una sorta di "cortile" esterno di forma semicircolare, con grossi massi a parziale chiusura dell'ingresso.
Si pensa che la struttura fu costruita intorno al 3500 aC, e che venne utilizzata per i successivi mille anni, fino a circa il 2200 aC, quando venne sigillata con gesso e macerie. Questo corrisponde all'incirca con l'inizio della costruzione del vicino cerchio di Avebury, cosa che potrebbe testimoniare un cambiamento nel tipo di culti e rituali della popolazione locale.
La tomba venne scavata nel 1859 e nel 1955-56, ma probabilmente venne profanata anche durante il 17° Secolo. Infatti quando gran parte del complesso di Avebury venne abbattuto, non è escluso che anche il WKLB venne depredato di alcuni suoi contenuti. Durante gli scavi vennero comunque alla luce i resti di una cinquantina di persone di età diverse. Le ossa appartenevano con tutta probabilità ai membri dell'elite sociale della comunità agricola stanziata nella zona di Avebury. Gli scavi rivelano inoltre che i teschi e le ossa delle gambe vennero rimossi. Questo non permette una chiara comprnsione delle usanza collegate al tumulo stesso. Una teoria suppone che il Long barrow venisse utilizzato come una sorta di "magazzino" per i corpi dei defunti, che una volta decomposti venivano privati della testa e delle gambe utilizzati poi per un complesso rituale sulla Windmill Hill
Il folklore locale racconta di una strana figura spettrale bianca, accompagnata da un grosso cane anch'esso bianco, che si aggira nei pressi del tumulo all'alba del Midsummer's Day (24 giugno). Alcuni dicono che si tratta dello spirito di un antico druido che frequenta ancora quel luogo sacro. Altre versioni sostengano si tratti di un Re del Popolo Fatato che saluta il Sole nel periodo del Solstizio d'Estate. Da non dimenticare infatti la credenza diffusa in Gran Bretagna, Scozia e Irlanda che vuole i tumuli sepolcrali luoghi di incontro per gli Esseri Fatati o veri e propri accessi all'Altromondo (Otherworld). Il tumulo non fu mai esplorato, fino ad un'epoca relativamente recente, probabilmente per via di queste presenze e del timore incutevano nella gente. Sia quel che sia, la spettrale presenza e il suo fedele compagno sono senza dubbio, reali o meno, una eco delle antiche tradizioni legate a questo luogo, che in passato doveva ricoprire un ruolo di un certo rilievo. La caratteristica atmosfera, la posizione (da tumulo si vede benissimo la vicina e altrettanto suggestiva Silbury Hill, e le leggende che lo riguardano, hanno portato svariati gruppi neo pagani e di occultisti a utilizzare il West Kennet Long Barrow per i loro riti. Cosa che forse non è molto prudente, meglio non disturbare alcune presenze, non si sa mai...


Nessun commento: