venerdì 1 giugno 2012

George & Pilgrim - Glastonbury


Il George & Pilgrim Hotel, costruito attorno al 1475 per accogliere i pellegrini e i ricchi visitatori che si recavano alla vicina Abbazia, è probabilmente l'edificio più infestato di Glastonbury. Negli anni pieni di intrighi che portarono alla chiusura dell'Abbazia nel 1539, moltissimi segreti sono transitati frettolosamente nel passaggio sotterraneo che porta dalla cantina dell'Hotel all'ingresso del complesso monastico. Una vecchia storia racconta di un monaco che venne scoperto mentre utilizzava il tunnel per i suoi incontri amorosi proibiti. Venne condannato ad essere murato vivo proprio nel tunnel, e si dice che il fantasma di un monaco che di tanto in tanto si aggira per i piani dell'albergo possa essere proprio lui.
Nel corso degli anni moltissime persone, sia ospiti che tra il personale, hanno riferito di strani fenomeni ed apparizioni. Uno dei manager ricorda che una notte, una volta chiuso il pub e dopo che tutti gli ospiti si erano ritirati nelle loro stanze, si fosse attardato con alcuni colleghi a chiaccherare tranquillamente seduti ad un tavolo. Improvvisamente, udirono una porta sbattere con violenza, e un distinto rumore di passi proveniva dal corridoio poco distante. Quando andarono a controllare cosa fosse accaduto, non trovarono anima viva e notarono che le porte e le finestre erano tutte chiuse a dovere e quindi non avrebbero potuto sbattere con quella violenza. Una figura maschile piuttosto reale, tranne che per i suoi abiti di foggia antica, è solita attraversare il bar, per poi svanire nel nulla una volta arrivato in fondo alla sala. Un forte odore di sigaro, ovviamente senza nessuno che lo stia fumando, si insinua alle volte in alcune camere. Luci sinistre e improvvisi rumori simili a uno scoppio possono manifestarsi improvvisamente a qualsiasi ora del giorno e della notte, mentre in un salottino si può udire un'accesa discussione tra personaggi invisibili. Rumori di passi si sentono nei corridoi nottetempo e, come già accennato, può accadere di incrociare la figura sfuggente di un monaco. Questi fenomeni sono stati osservati più volte nel corso degli anni, ma nessuno di loro ha mai causato sofferenze o fatto alcun danno. Forse l'unica presenza davvero terrificante è quella che sembra annidarsi di notte nelle camere da letto più antiche. Un'ospite dell'hotel eppe una spaventosa esperienza, proprio in una di quelle stanze. Tutto incominciò con l'apparizione di un fantasma di donna in abiti moderni. Lo spirito continuava a lamentasi per il freddo, e poco dopo scomparve. A quel punto, iniziò una vera e propria aggressione. La malcapitata ospite si sentì afferrre da mani invisibili che la schiacciano sul letto. Era completamente immobilizzata, e non riusciva ad emettere nessun suono, nessuna richiesta di aiuto. Percipiva chiaramente che questa entità cercava di farle del male, e mentalmente la pregò di lasciarla andare. Dopo qualche minuto di puro terrore la forza misteriosa svanì, e la sfortunata ospite si precipitò a fare i bagagli e a lasciare la stanza!
Va detto che, nonostante le spettrali presenze, il George & Pilgrim vanta un ottimo servizio, cibo delizioso e il personale è gentilissimo e preparato. Lo consiglio a chiunque voglia ristorarsi mentre esplora i misteri della suggestiva Glastonbury.

Nessun commento: